Tribunale Per I Diritti Del Malato - Cagliari

2 Recensioni
Tribunale Per I Diritti Del Malato
Via Ludovico Ariosto 24
09129 Cagliari - San Benedetto
Pagina verificata, ultimo aggiornamento 5 mesi fa

Descrizione

La Rete del Tribunale per i Diritti del Malato (TDM) di Cittadinanzattiva tutelare e promuove i diritti dei cittadini nell'ambito dei servizi sanitari e assistenziali e opera per contribuire ad una più umana, efficace e razionale organizzazione del servizio socio-sanitario nazionale.


Breve descrizione
Da più di 30 anni tuteliamo i tuoi diritti di cittadino e consumatore quando hai a che fare con servizi, scuola, giustizia e soprattutto la sanità, grazie al Tribunale per i diritti del Malato. Non lasciare i tuoi diritti.
L’attività del TDM è volta alla ricerca delle soluzioni finalizzate a rimuovere situazioni di sofferenza inutile e di ingiustizia, non esclude la protesta pubblica e il ricorso all’autorità giudiziaria, ma privilegia l’esercizio dei poteri di interpretare le situazioni, di mobilitare le coscienze, di rimediare agli intoppi istituzionali e infine di conseguire nel più breve tempo possibile i cambiamenti materiali della realtà che permettano il soddisfacimento dei diritti violati. L’attività è attuata senza fini di lucro.
Parole chiave
Associazioni tecniche, diritti del malato, Cittadinanza attiva, TDM, Associazioni socioeconomiche, Avvocato del malato, Giustizia per i diritti, Procuratori dei cittadini, Tribunale per diritti del malato, Tutela in ambito sanitario
Tribunale Per I Diritti Del Malato è iscritta nelle categorie:
Pubblica immagini

Recensioni

, più di 6 mesi fa

Vorrei richiamare la Vostra attenzione su un pessimo episodio avvenuto ieri presso l’Ospedale Brotzu, al Pronto Soccorso prima, e al reparto di Neurologia poi. Mi sono presentata con mio marito, che avvertiva tutta la parte sinistra, dal volto alla gamba, informicolata, presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Brotzu, dopo aver passato la domenica tra il San Giovanni di Dio e il Policlinico, dove ci hanno rimandato ad un ricovero appena si liberava un letto. Ieri, siccome la situazione che presentava mio marito era sempre peggio, l’ho accompagnato al Brotzu dove gli è stato dato un codice giallo, fatto entrare subito, e lasciato dalle 13.30 alle 15.30 seduto su una sedia senza alcuna visita. Poi alle 15.30 è stato accompagnato al reparto di Neurologia, dove doveva essere visitato dal medico di turno. Mio marito è di origine egiziana, ma è cittadino italiano, è Ing. Informatico, ha un negozio di vendita e riparazione computer e telefoni, e quando è arrivato in Italia, aveva un capitale da investire. Vi dico questo perché, anche se non fa alcuna differenza se lui fosse arrivato morto di fame e chiedesse l’elemosina, il caro Dottore di turno, dopo averci fatto aspettare sino alle 17.45 in piedi, perché secondo lui essendo giovane, mio marito non aveva bisogno di sedia e gliel’ha portata via (mio marito non si reggeva in piedi, aveva capogiri e la parte sinistra informicolata), sino a che una signora ha visto le sue condizioni e ha chiesto una sedia ad un’infermiera di passaggio. Comunque, il Dottore prima ha voluto parlare con mio marito senza la mia presenza, poi mi ha fatto entrare e mi ha chiesto che sintomi presentava mio marito, e io glieli ho descritti dicendo che avevo paura fosse un ictus, al che lui mi ha risposto che io dovevo pensare a fare il mio mestiere perché non capivo niente e che il medico era lui. Poi si è rivolto a mio marito, e gli ha chiesto se il suo lavoro era vendere alimenti arabi, e mio marito gli ha risposto che era ing. Informatico e che vendeva e aggiustava computer, allora lui si è rivolto a noi con estrema maleducazione dicendo che eravamo andati li con la speranza che lo ricoverassero per fare la risonanza magnetica gratis e in tempi brevi, e che lui ci regalava il ricovero però mio marito gli doveva regalare un computer nuovo in cambio del suo vecchio, altrimenti l’avrebbe rispedito ad Alessandria d’Egitto, al che mio marito ha risposto che lui non poteva rispedirlo da nessuna parte, in quanto cittadino italiano. Allora il Dottore ha continuato a insistere sul fatto che ci regalava il ricovero, di andare a casa che non ci facevamo un cacchio (espressione sua), e di tornare mercoledì mattina per il ricovero. A parte il fatto che il Dottore è stato estremamente cafone, razzista e maleducato, e che non abbiamo bisogno di regali in quanto abbiamo già prenotato per domani in struttura privata la risonanza magnetica con mdc, il ricovero e l’esecuzione di analisi e di accertamenti, non è un regalo nei confronti del cittadino, bensì un DIRITTO, in quanto i cittadini pagano fior di quattrini di tasse, e hanno diritto ad una assistenza sanitaria dignitosa, e non ad essere trattati come cani randagi dal primo dottore che passa. In questi momenti mi vergogno di essere italiana, perché purtroppo in Italia c’è gente che viene pagata da noi cittadini e che ha anche il coraggio di maltrattarci. Ovviamente domani non si presenterà per il ricovero, in quanto ha perso tutta la fiducia che aveva nella struttura. Ringraziando per l’attenzione, l’occasione mi è gradita per porgere cordiali saluti. Marina
Commento

di mercoledì 30 agosto 2017

Gent.ma, qualora volesse contattare direttamente il Tribunale per i diritti del malato di Cagliari può scrivere una e-mail a retetdm.ca@gmail.com o chiamare al numero 070486118

ospedale marino di cagliari

, più di 6 mesi fa

sono a denunciare l'ospedale in oggetto, in quanto mia madre è stata ricoverata giorni fa li (una donna di 76 anni) e devo dire che sarebbe stato meglio tenerla a casa visto che l'asistenza è stata inesistente, in piena notte mia madre è stata male ma gli è stato detto che non le potevano dare nulla per via dei tagli e poi se guardiamo bene a modo gli sprechi ...ad esempio in pieno giorno tutte le luci accese???????? .... o i vari momenti di svago degli stessi infermieri / dottori ...però un sedattivo non lo possono dare .... e a mia madre abbiamo dovuto comprare un sedattivo e portarlo all'ospedale la mattina all'una quindi notte in bianco a soffrire ... non siamo persone che vanno all'ospedale perchè ci piace anzi se possiamo evitare evitiamo ben volentieri ... comunque è vergognoso ... mi piacerebbe vedere se un politico ha gli stessi trattamenti ... chissà perchè ho i miei dubbi....
#ospedale marino di cagliari
Scrivi un commento    Segnala una recensione abusiva

Scrivi una recensione per Tribunale Per I Diritti Del Malato!

Conosci Tribunale Per I Diritti Del Malato? Condividi la tua esperienza - scrivi una recensione!

Compra un profilo Premium